Virtual Team Manager: gestire un team di lavoro a distanza - Arcadia
17314
post-template-default,single,single-post,postid-17314,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Virtual Team Manager: gestire un team di lavoro a distanza

Orazio Stangherlin, fondatore e CEO di Arcadia Consulting, vince i Digital360 Awards con il progetto “Virtual Team Manager”: “La gamification aiuta i manager ad apprendere nuovi skills, anche stimolando la competizione”

di Antonello Salerno

“Oggi le aziende sono sempre più aziende di connessioni e non più aziende di geografie.  Collegano intelligenze, collaboratori, clienti, partner in remoto con molta facilità grazie alla rete. Cambia perciò il modo di relazionarsi. I team leader si trovano a gestire persone non solo in presenza. Anzi la maggior parte sarà in remoto, di culture diverse, con abitudini diverse. Diventa quindi  importante essere preparati a motivare e gestire risorse con queste caratteristiche. Le grandi imprese si trovano tutte ad affrontare questa situazione. Il virtual team manager è un simulatore comportamentale che nasce per allenare i team leader per essere pronti ed efficaci in questo nuovo contesto”. Così Orazio Stangherlin, fondatore e CEO di Arcadia Consulting, spiega in un’intervista a Cor.Com il progetto di Virtual Team Manager, realizzato per il gruppo Unicredit, che ha portato l’azienda a essere tra i vincitori dell’ultima edizione dei Digital360 Awards.

 

In un momento in cui si parla sempre più di smart working, questa soluzione può essere applicata anche in altri ambiti?

Lo smart working è un contesto naturale di applicazione del simulatore che abbiamo realizzato. E’ trasversale a molti settori. Sicuramente aziende con numerosi team di lavoro, con configurazione mista tra presenza e in remoto, sono i principali nostri interlocutori. Reti di vendita o aziende con numerosi punti vendita o filiali, come banche, assicurazioni, aziende multinazionali, retail su tutte.

 

Si può parlare del Virtual Team Manager come di una soluzione di “gamification” per l’apprendimento di skills sempre più necessarie per i manager?

Il simulatore realizzato utilizza le meccaniche della gamification. Questo consente un maggior coinvolgimento per i manager che si cimentano nell’apprendimento degli skills. Permette anche di stimolare un po’ di sana competizione nel caso si vogliano confrontare i risultati delle simulazioni tra i vari manager in formazione. Un approccio divertente, stimolante e coinvolgente che aiuta a imparare più facilmente!

 

Quali sono i vantaggi di questo tipo di apprendimento rispetto ai corsi tradizionali?

Il simulatore realizzato ha la caratteristica che può essere utilizzato via mobile. Può essere fruito in sessioni di breve durata, sia come esercitazione che come modalità di apprendimento vero e propria. Consente di effettuare continue simulazioni, in scenari via via diversi. Le persone apprendono per ripetizione della simulazione. I punteggi legati alla gamification consentono ai manager che l’utilizzano di avere un feedback immediato e costante lungo tutto il periodo di utilizzo. Attenzione, focalizzazione e divertimento diventano perciò assi portanti dell’efficacia di questo oggetto digitale per l’apprendimento.